Come si diventa ITP

 

CHI SONO GLI ITP: ACRONIMO E DEFINIZIONE

Il significato dell’acronimo ITP è Insegnante Tecnico Pratico, ed è quel docente in possesso di specifiche competenze di tipo tecnico-pratiche che svolge il suo ruolo di docente all’interno dei laboratori delle scuole secondarie.

QUALI SONO LE MANSIONI DELL’ITP?

Attenti a non confondere la figura dell’insegnante tecnico pratico con un mero assistente del docente teorico!
La mansione dell’ITP infatti è collaborare con quest’ultimo ma in alcune occasioni può gestire l’attività di insegnamento nell’autonomia più totale.
Ciò dipende dal tipo di istituto in cui l’ITP si ritrova a svolgere la propria attività:

In particolare negli Istituti professionali gli insegnanti tecnico pratici sono equiparati ai docenti laureati e la loro autonomia si estende dallo svolgimento della lezione alla valutazione da assegnare anche nello scrutinio finale.

COME DIVENTARE ITP: I REQUISITI

Per ricoprire il ruolo di insegnante tecnico pratico basta essere in possesso del diploma di maturità di un istituto tecnico o professionale che attesti le competenze tecniche e pratiche del soggetto.
Tuttavia molto presto questo cambierà a seguito della Riforma della Buona Scuola che ha stabilito che, anche per gli ITP, si svolga un concorso selettivo che garantirà ai vincitori la possibilità di prendere parte al percorso FIT (formazione iniziale e tirocinio) che terminerà con l’assegnazione di ruolo di una cattedra.
Anche per gli questa categoria di insegnanti i requisiti fondamentali diventeranno:Tuttavia la normativa stabilisce che queste disposizioni entreranno in vigore a partire dai concorsi banditi successivamente all’anno 2024/25, fino ad allora dunque il requisito principale continua ad essere il diploma.

Quali sono i diplomi validi?

Per partecipare ai concorsi ITP precedenti al 2024, dunque, sarà necessario possedere un diploma tra quelli riportati nella Tabella B

Requisiti ITP sino al 2024/2025

L’articolo 22, comma 2, del novellato D.lgs. 59/2017 così dispone:

I requisiti di cui all’articolo 5, comma 2, sono richiesti per la partecipazione
ai concorsi banditi successivamente all’anno scolastico 2024/2025. Sino ad
allora, per i posti di insegnante tecnico pratico, rimangono fermi i requisiti
previsti dalla normativa vigente in materia di classi di concorso.

Gli insegnanti tecnico pratici, dunque, sino al 2024/2025, partecipano al concorso con il diploma, considerato che la normativa vigente in materia di classi di concorso prevede che gli ITP accedono alle medesime con il diploma (qui i titoli d’accesso).

Fino a tale data sono altresì esonerati dal conseguimento dei 24 CFU in discipline antropo – psico – pedagogiche ed in metodologie e tecnologie didattiche.

Requisiti ITP dopo il 2024/2025

I concorsi saranno banditi annualmente per le regioni e per le classi di concorso con disponibilità. Dopo il 2024/25, gli insegnanti tecnico pratici potranno partecipare al concorso, se in possesso di uno dei seguenti requisiti:

  1. abilitazione specifica sulla classe di concorso;
  2. laurea oppure diploma dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica
    di primo livello oppure titolo equipollente o equiparato, coerente con le
    classi di concorso vigenti alla data di indizione del concorso, e 24 CFU nella discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e e tecnologie
    didattiche.