Simulazione di test per B021

AIBM Project, in collaborazione con Adesso Scuola, ha preparato un pacchetto di 10 simulazioni con domande sugli argomenti del programma concorsuale B021 (in fondo).  Le simulazioni saranno tenute dal prof. Luigi Manzo, attraverso ZOOM e saranno corrette man mano in maniera tale da verificare sin da subito il livello di preparazione raggiunto. Le simulazioni partiranno dopo il 10 settembre ed ognuna di essa dura 2 ore. Ecco gli argomenti:

  1. Simulazione 1:  QUIZ su I cocktail I.B.A.: la loro storia e le modifiche intervenute nel corso degli anni.
  2. Simulazione 2:  QUIZ sui cocktail delle tre categorie: New Era, Unforgettable e Contemporary classics. Dagli ingredienti alle varie modifiche.
  3. Simulazione 3: Le tecniche di miscelazione per i cocktail, strumenti ed attrezzature adatte.
  4. Simulazione 4: I vini, classificazione, marchi, qualità e disciplinari.
  5. Simulazione 5: I marchi di qualità per la valorizzazione del made in Italy. Le bevande salutari.
  6. Simulazione 6: I principali distillati e liquori, la loro storia, tecniche di produzione e curiosità.
  7. Simulazione 7 : Il mondo della birra
  8. Simulazione 8:  L’abbinamento vino cibo. Esempi di abbinamento per concordanza e contrapposizione. I principi per abbinare il vino ai piatti.
  9. Simulazione 9: Il mondo della vite. I vitigni autoctoni. Le tecniche di produzione e vinificazione del fino, fino all’imbottigliamento e la vendita.
  10. Simulazione 10: Il mondo del caffè, dal fiore in tazza.

Il pacchetto completo è in offerta a 60 euro da adesso fino al 31 agosto. Dopo tale data costerà 100 euro. Posti limitati.

Le simulazioni di terranno massimo 3 a settimana (quindi sei ore massimo per settimana). E si concluderanno comunque entro fine ottobre.

Per ricevere maggiori informazioni: aibmproject@gmail.com

 

Altre informazioni utili:

Pacchetto completo di lezioni B021 ed avvertenze generali (con Fabio Fidotta)


Testi consigliati di approfondimento per studiare per il concorso B021:

 

Guarda tutti i testi su Sandit Libri qui.

 

Articolo su come si svolge il concorso B021

——————————–

Classe B-21 Laboratori di servizi enogastronomici, settore sala e vendita
Programma concorsuale
Il candidato dovrà dimostrare di possedere competenze e conoscenze inerenti ai seguenti nuclei
tematici disciplinari:
I vitigni internazionali, nazionali e regionali. Le tecniche di coltivazione e lavorazione della vite
e le diverse tecniche di vinificazione, affinamento e invecchiamento del vino.
I vini: la classificazione, i marchi di qualità e i disciplinari di produzione.
L’abbinamento cibo-vino, che tenga conto della regola della concordanza o analogia e della
regola della contrapposizione o contrasto.
La cantina: approvvigionamento e gestione.
I cocktail I.B.A.: la loro storia e le modifiche intervenute nel corso degli anni. Gli ingredienti
utilizzati e le principali tecniche di produzione degli stessi. La realizzazione e presentazione dei
cocktail I.B.A., come da indicazioni previste dal ricettario.
I principali distillati e liquori mondiali: la provenienza geografica e la loro storia. Gli ingredienti
utilizzati per la loro produzione e le diverse tecniche di lavorazione e di invecchiamento.
Le birre: tecniche di produzione e ingredienti utilizzati nei diversi stili birrai. Classificazione e
principali Paesi produttori.
Le bevande analcoliche: classificazione e valore nutrizionale.
Il caffè dal fiore alla tazza. Le diverse tipologie di caffè. Paesi produttori e Paesi consumatori.
La pianta e la sua coltivazione. La raccolta del caffè verde e le fasi di lavorazione. Le tecniche
di tostatura, miscelazione e conservazione. Le diverse tipologie di estrazione del caffè, con
particolare riguardo all’Espresso italiano. Tecniche innovative di caffetteria.
Gestione del bar e servizi innovativi.
Le diverse tipologie di mise en place del coperto, in base ai differenti tipi di menu.
L’allestimento del tavolo e gli elementi ornamentali.
Gestione e innovazione di eventi per la valorizzazione di prodotti enogastronomici made in
Italy.
La presentazione del piatto, anche in lingua straniera, considerando i principali ingredienti e
riferendo eventuali allergeni, come da Circolare del Ministero della salute del 06/02/2015
L’azienda enogastronomica: l’organizzazione e il personale.
Tecniche di comunicazione e vendita.
La Normativa nazionale e comunitaria relativa alla sicurezza alimentare, alla tutela del
lavoratore e dell’ambiente.